STORIA AZIENDALE.
       
         
Verso gli anni venti, un gruppo di pionieri viticoli, dà inizio ad un lavoro di selezione e moltiplicazione della vite concentrando la loro opera nella zona in cui abitano e precisamente la bassa piana Friulana, tra i fiumi Torre ed Isonzo, nei paesi di Pieris, Begliano, Ruda, Perteole ed Aquileia.
Si tratta di territori appartenuti all'Impero Austriaco dove la popolazione, sopratutto il mondo rurale, è ancorata a salde tradizioni comportamentali e lavorative, identificandosi nei modi e metodi tedeschi.
L'ottima preparazione professionale, unita ad un amore naturale per la terra, crea in breve tempo una fiorente attività vivaistica-viticola, destando notevoli interessi sia da parte di operatori Italiani che stranieri.
Nascono così grossi gruppi produttivi, dalle nostre terre partono milioni di talee di vite verso il Nord Europa, sopratutto Germania e Austria, paesi dove si stà ricostruendo il patrimonio viticolo post-filosserico.
Si inizia quindi un intenso rapporto di collaborazione con gli Istituti di Ricerca e Sperimentazione Viticola di queste Nazioni i quali, ben volentieri, si affidano ai vivaisti della bassa Friulana per moltiplicare i loro kloni, trovando in loro partner ideali per operare al meglio.
ECCO! LA NOSTRA AZIENDA VIVAISTICA E' FIGLIA DI QUESTE TRADIZIONI.
Ormai sono decine di anni che produciamo barbatelle. Ultimamente, stiamo svolgendo un intenso lavoro, tendente a selezionare i migliori kloni delle varietà di vite attualmente in coltivazione nei paesi Europei a maggiore vocazione viticola.
L'intenso rapporto di collaborazione con i maggiori Istituti di Ricerca e Sperimentazione Viticola, sia in Italiani che Esteri, uniti a continui scambi di informazioni e relazioni tecniche con i più importanti partners Europei, ci ha portato ad avere in coltivazione e quindi moltiplicare, tutte le varietà più interessanti del mercato viticolo ed i relativi migliori kloni, sia di cultivar Italiane che Estere.
Tutto ciò, comporta certamente un grosso impegno, a cui però noi ci dedichiamo con tutto il nostro entusiasmo, certi che soltanto seguendo questa via siamo e saremo in grado di offrire al viticoltore delle piante ottime, sia sotto l'aspetto genetico che varietale che sanitario.
Abbiamo il privilegio di godere di condizioni microclimatiche e terreni, ideali alla coltura dei vivai di vite, ma, sopratutto, una tradizione consolidata che, unita a studi specifici e tecniche produttive modernissime, speriamo ci portino a migliorarci ancora, onorando il nostro lavoro, ma, sopratutto quei pionieri a cui accennavamo all'inizio e a cui molto dobbiamo.
Mario e Bruno Pinat, padre e figlio legati da una immensa passione, la viticoltura. Questo è il segreto fondamentale della "Vivai Pinat Mario & Figlio". Il segreto dei suoi successi. La grande esperienza pratica del padre, legata alle modernissime conoscenze tecnico-scientifiche del figlio, consolidate dagli ottimi rapporti con i maggiori Istituti Viticoli Europei, ha portato questa Azienda ad essere considerata una leader del settore vivaistico.
La produzione delle barbatelle (circa 600.000 innesti talea annui), è svolta direttamente dai titolari. Il materiale è sottoposto continuamente ai più attenti controlli, sia sanitari che varietali, al fine di poter offrire al viticoltore una pianta in grado di dargli tutte le soddisfazioni che si aspetta. La "Vivai Pinat Mario & Figlio" produce tutte le varietà di vite di interesse Nazionale con una vasta gamma di cloni e portinnesti; barbatelle innestate di Selezione massale e Selezione klonale di origine Italiana, Francese, Tedesca.
 
Mario e Bruno Augusto Pinat, professionisti al servizio della moderna vitivinicoltura.
 
 
Bruno Pinat, qui con il Cav. Giovanni Battista Toppani pioniere del vivaismo viticolo italiano. Due generazioni di ricerca e innovazione nel vivaismo viticolo.